Notizie Recensioni Interviste Prima Pagina Materiali Perditempo

Recensioni Reviews

Scheda

Sceneggiatura:

Götz Spielmann

Regia:

Götz Spielmann

Prodotto da:

PRISMA FILM, SPIELMANNFILM

Distribuito da:

Fandango

Edizione italiana:

TECHNICOLOR

Dialoghi italiani:

LORENZO MACRI'

Direttore del Doppiaggio:

LORENZO MACRI'

Assistente al doppiaggio:

SILVIA MENOZZI

Fonico di doppiaggio:

ANTONELLO GIORGIUCCI

Fonico di mix:

ANDREA ROVERSI

Voci:

Johannes Krisch:

EDOARDO SIRAVO

Ursula Strauss:

ILARIA STAGNI

Andreas Lust:

GIORGIO BORGHETTI

Irina Potapenko:

PERLA LIBERATORI

Hannes Thanheiser:

GIANNI MUSY

Hanno Pöschl:

PAOLO MARCHESE

dialoghi
italiani
3,5
direzione
del doppiaggio
3,5

Revanche - Ti ucciderò
(Revanche, Austria 2008)

Sembrano i parenti sfigati di Irina Palm i protagonisti di questa storia che non concede niente alla leggerezza e il cui ritmo rarefatto e fin troppo accademico fa pensare un po’ troppo – per i miei gusti, s’intende – a un film italiano girato da Haneke. Unico guizzo, la scena della sfiga che suona sempre due volte, col finale giustamente miserevole di lei con l’aspirapolvere che raccatta il bicchiere rotto.
Il doppiaggio italiano è ton sur ton, quindi non brilla, ma forse sarebbe stato difficile il contrario, e mostra qua e là perfino qualche cenno di cedimento (alla noia?). Ne sono esempio un paio di battute infelici, evitabili vista l’esiguità del dialogo, come: «Ti hanno minacciato o cosa?», che sembra tratta da un film americano mal doppiato o il contorto «Il vecchio Hausner va ancora in giro guidando la macchina».
Per quanto riguarda le voci, brave Ilaria Stagni e Perla Liberatori a rendere i diversi squallori esistenziali delle due donne del film, bravo Gianni Musy nel disincanto del vecchio Hausner; Edoardo Siravo lascia invece, a mio avviso, intravedere troppo nel protagonista un coté intellettuale che il personaggio probabilmente non ha. Gli inspiegabili buchi nell’audio sono da attribuire a un errore di missaggio, di masterizzazione della versione Dvd o hanno un valore narrativo che non ho colto?

Valerio Moretti

aggiungi il tuo punto di vista

La redazione si riserva la facoltà di pubblicare i contributi inviati, fatto salvo ovviamente ogni diritto di replica.

 

 

 

Avvertenze legali ~·~ © 2005~2013 aSinc.it ~·~ Tutti i diritti riservati.