Notizie Recensioni Interviste Prima Pagina Materiali Perditempo

Recensioni Reviews

Scheda

Soggetto:

Walter Kirn

Sceneggiatura:

Jason Reitman, Sheldon Turner

Regia:

Jason Reitman

Prodotto da:

IVAN REITMAN, JASON REITMAN, JEFFREY CLIFFORD E DANIEL DUBIECKI, PER THE MONTECITO PICTURE COMPANY

Distribuito da:

Universal Pictures Italy

Edizione italiana:

SEDIF

Dialoghi italiani:

MARCO GUADAGNO

Direttore del Doppiaggio:

MARCO GUADAGNO

Assistente al doppiaggio:

ELENA FEDERICO

Fonico di doppiaggio:

FABIO BENEDETTI

Fonico di mix:

MARIO LUINI

Sonorizzazione:

CDC-SEFIT GROUP

Voci:

George Clooney:

FRANCESCO PANNOFINO

Vera Farmiga:

FRANCESCA GUADAGNO

Anna Kendrick:

ELENA PERINO

Jason Bateman:

MASSIMILIANO MANFREDI

Amy Morton:

DANIELA D'ANGELO

Melanie Lynskey:

ILARIA LATINI

Sam Elliott:

PAOLO BUGLIONI

Danny McBride:

MARCO DE RISI

J.K. Simmons:

PAOLO MARCHESE

Zach Galifianakis:

MARCO GUADAGNO

dialoghi
italiani
3,5
direzione
del doppiaggio
4,5

Tra le nuvole
(Up in the Air, Usa 2009)

Bello era il racconto di Walter Kirn e bello è questo film di Jason Reitman, a partire dai titoli, lucido e amaro percorso nella superefficiente decadenza del sistema. E perfetta è l’interpretazione di Clooney nel ruolo del cortese tagliator di teste, e nella storia del cinema resterà la sua misurata commozione quando convincerà il futuro cognato a sposare la sorella. Un affresco sulla triste poetica del destino. E grande prova di regia e di recitazione corale (da far vedere a sceneggiatori, registi e a gran parte degli attori italiani nella remota speranza che imparino qualcosa).
Il doppiaggio è molto curato e denota una grande capacità nella regia degli attori e nella loro scelta, tranne forse per la seppur bravissima Francesca Guadagno, non perfettamente in sintonia con i colori vocali di Vera Farmiga. Bravo oltre misura Pannofino, qui perfettamente sottotono, bravissima Elena Perino, incollatissima e piena di sfaccettature, e molto bravi gli innumerevoli “licenziati”. Unica disarmonia, peccato, il salto di voce dal doppiato all’originale del cantante Young MC. Scorrevoli e misurati i dialoghi, purtroppo con qualche criticità sul sinc (una evidentissima: «Da solo al Bar») e qualche piccola scivolata: «Non vuoi sposarti mai», è un errore spontaneo? «Ti ho fatto sentire squallido», non è da Alex; «C’è un pacchetto davanti a lei», qui doveva essere usato cartellina (visto che si vede), il concetto di pacchetto è riferito alla griglia di offerte; «Che fine avevi fatto ieri» per «Che cosa ti è preso ieri?» Errori che capitano soprattutto se chi si occupa di tutto il processo artistico, dialoghi e direzione, è una persona sola.

Marnie Bannister

aggiungi il tuo punto di vista

La redazione si riserva la facoltà di pubblicare i contributi inviati, fatto salvo ovviamente ogni diritto di replica.

 

 

 

Avvertenze legali ~·~ © 2005~2013 aSinc.it ~·~ Tutti i diritti riservati.