Notizie Recensioni Interviste Prima Pagina Materiali Perditempo

Recensioni Reviews

Scheda

Soggetto:

Jeff Bushell

Sceneggiatura:

Jeff Bushell, Analisa LaBianco

Regia:

Raja Gosnell

Prodotto da:

ART IN MOTION, MANDEVILLE FILMS, SMART ENTERTAINMENT, WALT DISNEY PICTURES

Distribuito da:

WALT DISNEY STUDIOS MOTION PICTURES

Edizione italiana:

PUMAISdue

Dialoghi italiani:

SIMONA E FIAMMA IZZO

Direttore del Doppiaggio:

FIAMMA IZZO

Assistente al doppiaggio:

SIMONA ROMEO

Fonico di doppiaggio:

ANTONELLO GIORGIUCCI

Fonico di mix:

ROBERTO MORONI

Supervisione artistica:

ROBERTO MORVILLE

Voci:

CHLOE:

FRANCESCA MANICONE

DELGADO:

FABRIZIO PUCCI

PAPI:

FRANCESCO PANNOFINO

MANUEL:

PINO INSEGNO

CHICO:

EUGENIO MARINELLI

MONTEZUMA:

ROBERTO PEDICINI

EL DIABLO:

STEFANO DE SANDO

Piper Perabo:

MYRIAM CATANIA

Jamie Lee Curtis:

ANNA RITA PASANISI

Manolo Cardona:

LUCA ARGENTERO

dialoghi
italiani
4
direzione
del doppiaggio
3

Beverly Hills Chihuahua
(Beverly Hills Chihuahua, Usa 2008)

Chloe è una cagnetta chihuahua decisamente viziata, che vive a Beverly Hills ed ha tutto quello che un cane possa desiderare, compreso un collare tempestato di diamanti. La sua vita agiata, però, ha una brusca battuta d’arresto quando la nipote della sua padrona Viv, la vivace Rachel (alla quale il tesoruccio di zietta è stato affidato), ricevuto un invito per una vacanza in Messico, non ci pensa due volte e parte con Chloe al seguito. Rachel, distratta dai divertimenti  messicani, perde di vista la preziosa “figlioccia” di Viv e la cagnetta prima finisce nel giro dei combattimenti tra cani poi viene rapita a causa del suo prezioso collare. Per sua fortuna il saggio cane da pastore tedesco Delgado e Papi, il chihuahua maschio del giardiniere di zia Viv, vegliano su di lei. La premiata ditta Walt Disney confeziona una simpatica commedia per famiglie che ben si colloca in quella parte della filmografia dello studio che sforna da anni medio e lungometraggi “live action” con animali come protagonisti (ricordiamo solo due tra i titoli più famosi, Perri e L’incredibile avventura). Mentre però, nei tempi passati, non potendo far parlare gli animali, la storia veniva narrata grazie ad un abile montaggio e ad una narrazione fuori campo appositamente preparata (spesso affidata in Italia alle magnifiche voci di Peppino Rinaldi o di Stefano Sibaldi), oggi, con i trucchi computerizzati, l’illusione che siano gli stessi animali a parlare è perfetta. Per cui, se gli attori sono simpatici (i giovani Piper Perabo e Manolo Cardona e la deliziosa Jamie Lee Curtis nel ruolo di zia Viv), i veri protagonisti sono i cani, reclutati tra più di 200 esemplari di varie razze, scelti in vari rifugi tra Los Angeles e il Messico, tra i quali spicca una nutrita rappresentanza di chihuahua, utilizzati anche nello spassoso teaser trailer del film, in cui si producono tutti nell’esecuzione del celebre brano “Chihuahua”. Il doppiaggio del film è buono, realizzato dalla Pumais Due con la supervisione di Roberto Morville, i dialoghi delle sorelle Izzo (Simona e Fiamma) e la direzione della stessa Fiamma Izzo. Molto brava Francesca Manicone nel ruolo della viziata Chloe e deliziosi Fabrizio Pucci e Francesco Pannofino nei ruoli canini di Delgado e Papi. Il nostro Oscar della simpatia personale va però agli spassosi personaggi del topo Manuel e dell’iguana  Chico, doppiati alla grande rispettivamente da Pino Insegno e da Eugenio Marinelli. Per non parlare di Luis Moriones, irresistibile nel piccolo ruolo del cane che prega nella gabbia in attesa di entrare nell’arena del combattimento. E veniamo alle note dolenti... Per quanto riguarda gli umani, bravissime e simpatiche la cara Anna Rita Pasanisi come voce di Jamie Lee Curtis e Myriam Catania quale doppiatrice di Piper Perabo/Viv ma cosa c’entra Luca Argentero quale voce del giovane Cardona? D’accordo, il fatto che il personaggio sia di origine spagnola può aiutare a nasconderne un certo accento che ne svela le origini ma... è certo che dal Grande Fratello al grande schermo con film come Solo un padre (in cui è stato molto bravo) e l’atteso Diverso da chi? la strada può essere breve ma al leggio da coprotagonista... è inevitabilmente “scollato” di fronte agli illustri colleghi. Ma forse qui più che la legge del “talent” ha favorito quella dell’amore... E stendiamo un velo pietoso sui titoli di testa, orribilmente tradotti in italiano (“Drew Barrymore come voce di Chloe”!!!!!) che hanno lasciato spazio al nutrito elenco di voci originali (tra cui spiccano appunto la  Barrymore e Placido Domingo) ignorando vergognosamente i nostri protagonisti.

Nunziante Valoroso

aggiungi il tuo punto di vista

La redazione si riserva la facoltà di pubblicare i contributi inviati, fatto salvo ovviamente ogni diritto di replica.

 

 

 

Avvertenze legali ~·~ © 2005~2013 aSinc.it ~·~ Tutti i diritti riservati.